LEGGE DI BILANCIO 2018 - PROROGA E OPPORTUNITA' SU MECCATRONICA E SISTRI In evidenza

28 Dicembre 2017

Nella seduta del 23 dicembre l'Aula del Senato ha approvato definitivamente, in terza lettura, il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020 (A.S. n. 2960-B). Con 140 sì e 97 no, l'Aula ha rinnovato la fiducia al Governo, che aveva posto la questione di fiducia sull'approvazione dell'articolo 1 del testo trasmesso dalla Camera.

 

Nel confermare le anticipazioni divulgate dalla Confederazione con circolare n.87/17 del 23 dicembre u.s. in materia di Meccatronica e Sistri, sono queste le misure principali contenute nella manovra che attende ora di essere pubblicata in Gazzetta.

Meccatronica: entro il 1° luglio 2018, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano attivano i corsi regionali teorico-pratici di qualificazione per le attività di autoriparazione (meccatronica, carrozzeria e gommista), previa definizione dei livelli minimi comuni, mediante accordo stipulato in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, sentite le organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative. Al medesimo art. 2, introduce il comma 1-ter, il quale prevede che, per le imprese di autoriparazione, già iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e abilitate per una o più attività sopra citate alla data di entrata in vigore della legge, la frequentazione, con esito positivo, dei suddetti corsi regionali teorico-pratici di qualificazione consente l'immediata abilitazione del responsabile tecnico relativamente all'abilitazione non posseduta. Per tali imprese non è previsto l'esercizio per almeno un anno dell'attività di autoriparazione, come operaio qualificato, alle dipendenze di imprese operanti nel settore nell'arco degli ultimi cinque anni (previsto dall'articolo 7, comma 2, lettera Il citato articolo reca i requisiti personali del responsabile tecnico che prevedono appunto, al comma 2 lettera b) quello di avere frequentato, con esito positivo, un apposito corso regionale teorico-pratico di qualificazione, seguito da almeno un anno di esercizio dell'attività di autoriparazione, come operaio qualificato, alle dipendenze di imprese operanti nel settore nell'arco degli ultimi cinque anni - inoltre: All'art. 3: modifica il comma 2, che consente alle imprese iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e abilitate alle attività di meccanica e motoristica o a quella di elettrauto di proseguire le rispettive attività per i 10 anni (anziché 5 anni) successivi alla data di entrata in vigore della medesima L. 224/2012; aggiunge il comma 2-bis, il quale dispone la validità del termine di 10 anni anche per la regolarizzazione delle imprese già iscritte, alla data di entrata in vigore della legge, nel registro delle imprese artigiane e abilitate per una o più delle attività sopra citate, che intendano conseguire l'abilitazione anche per una o entrambe le altre attività di autoriparazione sopra citate.

Pensioni - Si allarga a 15 categorie di lavori gravosi la platea di chi può accedere all'Ape social a carico dello Stato. E sono altrettante le categorie che vengono esentate dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni dal 2019. E' previsto anche uno 'sconto' sull'età per andare in pensione per le mamme lavoratrici: un anno per figlio con un tetto di 2 anni. Arriva inoltre un fondo per prorogare ulteriori risparmi.

Lotta alla povertà - Le risorse dedicate al contrasto della povertà aumenteranno di 300 milioni nel 2018, di 700 nel 2019 e di 900 milioni nel 2020. In questo modo viene estesa la platea dei beneficiari e incrementato il beneficio collegato al Reddito di inclusione (Rel), che entrerà in vigore il primo gennaio. Se il beneficio economico collegato al ReI è di ammontare inferiore o pari a 20 euro su base mensile, lo stesso viene versato in soluzioni annuali. Inoltre, ai fini del rinnovo, nel caso in cui il beneficio economico risulti di ammontare nullo, non decorrono i termini altrimenti previsti.

Bonus bebè e detrazione figli -Ripristinato l'assegno di natalità pieno da 960 euro per il 2018 e fino a un anno del bambino. Il tetto di reddito per poter continuare a considerare i figli a carico passa da 2.840 euro a 4mila.

Aumentato fondo per i risparmiatori - Il Fondo per le vittime dei reati finanziari sale dai 50 milioni previsti al Senato a 100 milioni di euro.

Cambia il calendario fiscale - Per il 730 precompilato c'era una doppia scadenza che creava confusione nei Caf, il 23 luglio e il 7 luglio: rimane la seconda. Per il 770 il termine si sposta dal 31 luglio al 31 ottobre. La dichiarazione dei redditi - l'ex modello Unico - e dichiarazione Irap il termine si sposta dal 30 settembre al 31 ottobre. Lo spesometro viene fatto slittare al 30 settembre, dal 16 ottobre.

Web Tax - L'imposta sulle transazioni digitali passa dal 6 al 3% e l'e-commerce resta fuori. Viene abrogata la possibilità per le imprese residenti di compensare con un credito d'imposta. L'entrata in vigore della web tax è confermata dal 2019 e determina un gettito di circa 190 milioni di euro rispetto ai 114 milioni previsti dalle misure del Senato proposte dal senatore Mucchetti. Le piccole imprese sono esenti dall'imposta perché questa si applicherà solo ai soggetti che superano le tremila transazioni annue.

Bolkestein - La direttiva sul commercio ambulante slitta al 2020.

Superticket - Taglio su diagnostica e specialistica da 60 milioni di euro a decorrere dal 2018 per agevolare l'accesso alle prestazioni sanitarie delle 'categorie di soggetti vulnerabili' come minori, anziani, malati e redditi bassi.

Caregiver - Un fondo per le persone che si prendono cura dei familiari non autosufficienti. Nel triennio 2018-2020 il fondo ha una dotazione di 60 milioni di euro, 20 mln l'anno.

Italiani ali'estero - Un pacchetto del valore di 4 milioni di euro per il 2018 a sostegno degli italiani all'estero. Si va dalla promozione della lingua e della cultura italiana agli aiuti al Consiglio generale degli italiani all'estero, ai Comitati fino ai contributi per la stampa italiana all'estero e alle Camere di commercio.

Bonus universitari - Bonus una tantum per professori e ricercatori universitari di ruolo a parziale compensazione del blocco degli scatti del quinquennio 2011-2015.

Fondi per il terremoto - Gli 80 milioni risparmiati dalla Camera saranno destinati al fondo per la ricostruzione delle aree terremotate.

Giovani e lavoro - Metà contributi per 3 anni sui neoassunti under35. Per favorire le assunzioni stabili, i datori di lavoro godranno dal primo gennaio di uno sgravio del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti (con un tetto massimo di 3mila euro annui). È necessario che il lavoratore in precedenza non sia mai stato occupato con un rapporto di lavoro subordinato. Il bonus è valido per gli under 35 nel 2018 e per gli under 30 a decorrere dal 2019. Lo sgravio sale al 100% se si assume un giovane che ha effettuato l'alternanza scuola-lavoro o l'apprendistato presso lo stesso datore di lavoro.

. Modalità di calcolo della Tari - Viene prorogata al 2018 la modalità di commisurazione della Tari da parte dei comuni sulla base di un criterio medio-ordinario (ovvero in base alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte) e non sull'effettiva quantità di rifiuti prodotti (c.d. "metodo normalizzato").

Bonus casa - Nel 2018 sono rinnovati ecobonus, con modifiche sulle caldaie meno efficienti che escono dallo sconto, e sismabonus, unificati nel caso di lavori condominiali in zone sismiche. Viene introdotta per la prima volta una detrazione al 36% per la cura del verde privato di terrazzi e giardini, anche nei condomini.

Industria 4.0 - La manovra proroga gli incentivi agli investimenti: il superammortamento resta in vigore ma scende dal 140 al 130%, l'iperammortamento rimane invece al 250%. Rifinanziata anche la nuova Sabatini per gli investimenti in macchinari delle Pmi. La novità di quest'anno è il credito d'imposta del 40% per la formazione "digitale" del personale dipendente. Viene inoltre rifinanziata per 330 milioni di euro nel periodo 2018-2023 la cosiddetta Nuova Sabatini per finanziamenti agevolati alle Pmi per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, con una riserva del 30% per gli investimenti "Industria 4.0".

Fattura elettronica in due tempi - L'obbligo di fatturazione elettronica scatterà dal 1° luglio del 2018 per quanto riguarda la certificazione delle operazioni relative a cessioni di benzina e gasolio e delle prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti negli appalti pubblici. Dal 2019 l'obbligo sarà esteso a tutte le operazioni tra privati (B2B) e nei confronti dei consumatori finali (B2C).

Banche - Nasce un fondo di ristoro. La dote finanziaria per risarcire gli obbligazionisti subordinati coinvolti nei crack bancari è di 25 milioni l'anno dal 2018 al 2021.

Bonus cultura per maggiorenni - Vengono stanziati 290 milioni di euro annui per prorogare al 2018 e al 20 I 9 la card da 500 euro per i giovani, residenti in Italia, che compiono diciotto anni. Con l 8app i neo maggiorenni potranno acquistare libri, musica ma anche biglietti per teatri, concerti, cinema, musei, e corsi di formazione. L'Iva per i concerti sarà agevolata al 10% come per gli spettacoli teatrali.

Per una compiuta e dettagliata disamina di tutti gli argomenti contenuti nella Legge di Bilancio 2018, trasmettiamo in allegato il dossier predisposto dagli uffici studi di Camera e Senato.

Cordiali saluti

Letto 1174 volte

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information